Medio Oriente & Africa del Nord

Egitto: AFD International condanna la detenzione del giornalista Mahmoud Houssin e gli attacchi perpetui sulla libertà di espressione e di stampa

AFD International ritiene che la detenzione del giornalista di Al-Jazeera Mahmoud Houssin, durata oltre un anno da parte delle autorità egiziane, sia una chiara violazione del diritto, una violazione della libertà di stampa e il disprezzo nei confronti degli accordi internazionali.
L’articolo 19 della Dichiarazione dei Diritti Umani afferma che “Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere.”, il che significa che nessuno può essere arrestato o detenuto per aver esercitato la sua professione di giornalista. Tuttavia, le azioni delle autorità egiziane mostrano un processo di criminalizzazione di questa professione.

Pertanto, riteniamo che la decisione della Corte Penale del Cairo che ha condannato in contumacia i giornalisti: Abdel Halim Qandil, ex direttore di giornale « voce della nazione » e Ahmad Hassan al-Sharqawi, giornalista presso l’Agenzia del Medio Oriente, a tre anni di carcere per aver insultato la magistratura ed i suoi rappresentanti. Una decisione di stampo politico che strumentalizza la magistratura al fine di imbavagliare i giornalisti.

AFD International desidera pertanto esprimere la sua preoccupazione per la situazione generale dei diritti umani in Egitto, in particolare per la libertà di opinione e di espressione. Inoltre, richiama le autorità egiziane a:

  • rilasciare immediatamente Mahmoud Houssin, Abdul Halim Qandil e Ahmed Hassan Al-Sharqawi e tutti i prigionieri di coscienza nel paese.
  • rispettare gli accordi nazionali e internazionali che regolano le condizioni di detenzione dei detenuti, che garantiscono il diritto di godere dei loro diritti fondamentali.

Infine, vogliamo che le autorità egiziane responsabili per la sicurezza del giornalista Mahmoud Houssin rivelino il loro stato di salute per consentire ad un delegato internazionale di fargli visita.

Dipartimento Medio Oriente e Nord Africa
AFD International
27 dicembre 2017

Related Articles

Close
Close