Europa & Asia Centrale

Polonia: una marcia per l’odio e il rifiuto degli altri

Come ogni anno dal 2009 decine di migliaia di estremisti polacchi, 60.000 secondo le autorità polacche, hanno marciato per le strade di Varsavia l’11 novembre, scandendo slogan razzisti, xenofobi e islamofobi.

Una folla impressionante ha sfidato il freddo per ricordare che la Polonia doveva rimanere bianca e cristiana. Un discorso di odio ha caratterizzato questo evento in cui gli slogan islamofobi, antisemiti e anti-migranti sono stati onnipresenti. Pertanto, il più grande raduno di attivisti di estrema destra in Europa sta contribuendo alla costruzione di stereotipi discriminatori che presentano migranti e rifugiati come un onere economico e finanziario per i paesi di accoglienza mentre gli Stati membri delle Nazioni Unite hanno riconosciuto il contributo positivo dei migranti alla crescita inclusiva e allo sviluppo sostenibile. Tuttavia, questi falsi pregiudizi tipici dei partiti di estrema destra che cercano di designare un nemico da cui la nazione dovrebbe proteggersi possono generare soltanto violenza verbale e fisica contro persone innocenti.

Inoltre, le riforme avviate dai leader polacchi non promettono nulla di buono per i diritti umani. Infatti, il partito di maggioranza ha espresso, dal 2015, la sua intenzione di riformare in profondità la società polacca, compresa la neutralizzazione dei contro-poteri come la Corte costituzionale e una riforma del sistema giudiziario criticata dai giudici che temono per la loro indipendenza.
Pertanto, AFD International invita le autorità polacche a contrastare la discriminazione e l’incitamento all’odio, poiché mettono a rischio i pilastri dei diritti umani ovvero l’uguaglianza e la non discriminazione. Allo stesso modo, tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite e firmatari dei trattati sui diritti umani devono astenersi attivamente dal praticare politiche regressive sui diritti umani nell’attuale contesto di crisi economiche e migratorie.

AFD International
Dipartimento Europa
15 novembre 2017

Close
Close