America

Colombia: Assassinio di un militante per i diritti umani in Colombia

Il 30 settembre, di ritorno da un incontro pubblico con il suo figlio 13 anni, l’attivista per i diritti umani, Adelina Gomez Gaviria è stata assassinata in via piena pubblica da uomini armati. Ha preso cinque palle ha ceduto a queste lesioni, mentre il figlio è gravemente ferito, è stato ricoverato in ospedale. La signora Gavira era stata minacciata di morte più volte, le è stato chiesto di allontanarsi dalla cartella Mine.
La signora Gavira, donna di 36 anni era la madre di tre figli, ed è stata membro del Comitato di inserimento MACIZO COLOMBIANO CIMA. Ha fatto una campagna a lungo periodo per i diritti e lo sviluppo delle donne rurali. E ‘stata anche uno degli organizzatori di un forum che denunciavano il danno dell’estrazione mineraria sull’ambiente da parte delle multinazionali, oltre 1.500 agricoltori avevano preso parte.
AFD internazionale denuncia l’assassinio. Questo crimine è un’ulteriore prova della portata del fenomeno della violenza sulla scena colombiano e in particolare nella regione Caoca. Il numero di uccisi quest’anno tra gli attivisti dei diritti umani è di 15 donne e 12 uomini. Ci sono anche 12 minacce di morte contro di loro.
Riteniamo che il governo colombiano è in gran parte responsabile della situazione attuale dei diritti umani. Egli deve fare tutto il possibile per proteggere gli attivisti dei diritti umani.
AFD internazionale si trova in solidarietà con la famiglia di Adelina Gomez Gaviria, il Cortaderas gruppo e donne MACICENAS noto CIMA
Chiediamo lo stato colombiano e le sue istituzioni per trovare i responsabili di questo omicidio e consegnarli alla giustizia.

AFD Internazionale
Dipartimento Americas
Madrid, Spagna

Related Articles

Close
Close