DipartimentiMedio Oriente & Africa del Nord

Marocco: La vita di Ali Aarrass è in pericolo, le autorità marocchine devono con urgenza assumersi la responsabilità

AFD International chiama le autorità marocchine a fare tutto quanto in loro potere per Aarrass Ali, che è in sciopero della fame per più di 61 giorni ed è in grave pericolo, secondo quanto sostengono i medici.

Aarrass Ali è stato detenuto per più di 5 anni ed è stato condannato a 12 anni di carcere per un crimine che afferma di non aver commesso, e questo da dopo il suo arresto. Giudicato sulla base di confessioni estorte con la tortura, Ali Aarrass grida la sua innocenza senza essere ascoltato dalle autorità del Regno del Marocco. Un video diffuso questo mese da parte dei media ci mostra l’uomo nella sua cella, esausto, depresso e afflitto dalle condizioni estremamente dure in cui si trova.

Ali Aarrass, in preda alla disperazione e rischiando la vita, ha iniziato uno sciopero della fame per esporre la sua situazione alla società civile. Ali Aarrass vuole denunciare con questo atto più blocchi del sistema giudiziario marocchino nei confronti di numerose azioni avviate tra gli altri dai suoi avvocati. Infatti, tre anni dopo aver fatto appello alla Corte Suprema, il verdetto non è ancora stato emesso. Inoltre l’istruttoria ( ?) aperta dopo l’inchiesta delle Nazioni Unite riguardante le torture è stato sottoposto è stata chiusa dal giudice istruttore che si rifiuta di dare il suo parere.

AFD International chiede alle autorità marocchine di assumersi le proprie

Related Articles

Lascia un commento

Close
Close