DipartimentiMedio Oriente & Africa del Nord

Egitto: AFD Internazionale denuncia le sentenze emesse contro oppositori politici e giornalisti

Sabato 18 giugno 2016 un tribunale egiziano ha emesso una serie di condanne a morte contro membri dell’opposizione. Il giudice ha anche condannato a vita diverse persone tra cui l’ex presidente Mohamed Morsi, il primo presidente democraticamente eletto e caduto durante l’estate del 2013 e sostituito dal generale Abdelfatah Al Sissi. Per l’AFD internazionale questa decisione è un’ulteriore prova che il regime sfrutta il sistema giudiziario per ridurre i suoi avversari al silenzio.

Inoltre, anche i giornalisti sono ancora vittime di questo regime. Infatti, due dei condannati a morte in questo processo erano giornalisti di Al Jazeera. Il regime egiziano non ha rispettato la libertà di stampa, come rende evidente il caso dei due giornalisti, uno americano e uno australiano, entrambi prigionieri nelle carceri egiziane per diversi mesi. Il loro sciopero della fame e la mobilitazione internazionale aveva colpito i leader politici e avevano spinto a rilasciare i due giornalisti.

AFD internazionale si rivolge alle autorità egiziane:

  • a rilasciare il presidente Mohamed Morsi o a permettergli di ricevere un giusto processo ;
  • a rilasciare tutti gli avversari politici senza condizioni ;
  • ad assicurare il rispetto dei trattati internazionali in materia di libertà di stampa e a rilasciare i due giornalisti condannati.

Related Articles

Lascia un commento

Close
Close